Il primo ministro di Singapore dichiara che le banche possono utilizzare la blockchain

Alla cena per gli 80 anni della United Overseas Bank (UOB), Lee Hsien Loong, il Primo Ministro di Singapore, esprimendosi su Bitcoin e Blockchain ha detto che queste tecnologie stanno per cambiare il settore bancario. Singapore è un importante centro finanziario in Asia.

Il primo ministro di Singapore dichiara che le banche possono utilizzare la blockchain

Alla cena per gli 80 anni della United Overseas Bank (UOB), Lee Hsien Loong, il Primo Ministro di Singapore, esprimendosi su Bitcoin e Blockchain ha detto che queste tecnologie stanno per cambiare il settore bancario. Singapore è un importante centro finanziario in Asia. Questa affermazione di Loong suggerisce un futuro luminoso per l'uso di questa tecnologia decentralizzata all'interno del Paese

Le banche di Singapore devono restare al passo nello sviluppo della blockchain

Il discorso di Long è durato circa dieci minuti e si è concluso con parole di sostegno nei confronti delle applicazioni blockchain all'interno del settore bancario:

“L'ambiente di sviluppo è diventato più impegnativo e per di più, la tecnologia si sta muovendo molto velocemente, con nuovi modelli di business che rivoluzionano il settore bancario tradizionale. Ad esempio, sempre più persone effettuano pagamenti attraverso i loro smartphone, potendo pagare tasse, acquistare biglietti per il cinema, effettuare acquisti online, trasferire denaro, pagare ristoranti e negozi, tutto sul loro smartphone. [….] E questo è solo dal punto di vista del consumatore. Ci sono altre tecnologie, come la blockchain utilizzata per Bitcoin, che possono essere adattate per molte altre applicazioni. [….] Le nostre banche devono quindi tenersi aggiornate su questi temi.”

Lee Hsien Loong -- primo ministro di Singapore

Il governo di Singapore ha cambiato posizione nei confronti delle cryptocurrency

In precedenza, il governo di Singapore non aveva riconosciuto le cryptocurrency come qualcosa di valore. Il 21 Febbraio 2014, il Monetary Authority of Singapore (MAS) aveva pubblicato una risposta ad una interrogazione parlamentare sulla questione, mettendo in guardia le persone circa l'uso di valute virtuali:

“Il MAS non regola attualmente Bitcoin. Essi non hanno corso legale come banconote e valute emesse dal MAS. Inoltre non sono considerati strumenti finanziari ai sensi della Securities and Futures Act”, ha detto il Sig Tharman Shanmugaratnam, Vice Primo Ministro e Ministro in carica del MAS.

Ha poi aggiunto, “Ma Bitcoin non è senza rischi. Il MAS ha pubblicato un avviso al consumatore per mettere in guardia Singapore da questi rischi. A differenza di valute a corso legale come il dollaro di Singapore che viene rilasciato e sostenuto dal governo, non vi è alcun obbligo giuridico per individui o imprese ad accettare le digital currency. Le digital Currency come Bitcoin non sono in genere sostenute da un'organizzazione identificabile. Di conseguenza, se le digital currency cessassero di essere accettate o smettessero di funzionare, gli utenti potrebbero non essere in grado di ottenere il rimborso del loro denaro.”

Anche se Bitcoin e le altre cryptocurrency non sono ancora riconosciute come moneta a corso legale, la posizione del governo di Singapore è nettamente cambiata a favore della tecnologia Blockchain negli ultimi dieci mesi.